CONTO CORRENTE COINTESTATO

In caso di decesso di uno dei coniugi, l’altro ha diritto di chiedere l’adempimento dell’intero saldo del libretto di deposito a risparmio, senza alcuna responsabilità da parte dell’Ente nei confronti degli eredi del deceduto

E’ quanto ribadito dalla Suprema Corte, nel solco di quanto tracciato, secondo cui nel caso in cui il deposito bancario sia intestato a più persone, con facoltà per le medesime di compiere, sino all’estinzione del rapporto, operazioni attive e passive, anche disgiuntamente, si realizza una solidarietà dal lato attivo dell’obbligazione che sopravvive alla morte di uno dei contitolari, sicché il contitolare ha diritto di chiedere, anche dopo la morte dell’altro, l’adempimento dell’intero saldo del libretto di deposito a risparmio e l’adempimento, così conseguito, libera la banca verso gli eredi dell’altro contitolare.