L’ENTE GESTORE DELLA STRADA È RESPONSABILE DEI SINISTRI CAUSATI DA UN ACCUMULO DI ASFALTO SULLA CORSIA DI MARCIA

La giurisprudenza recente, di merito e di legittimità, ha ritenuto la responsabilità dell’Ente gestore della strada per la presenza di un avvallamento sulla corsia di marcia, in prossimità del quale c’erano segni di scarrocciamento costituito da una grossa buca terminante con un accumulo di asfalto.
Si tratta, pertanto, di un accertamento in fatto relativo alla condizione del fondo stradale, alla prevedibilità dell’insidia e all’inadempimento dell’onere di vigilanza e manutenzione della strada da parte dell’ANAS s.p.a.